Aiuto esterno e strategia di sviluppo: quali errori hanno impedito il raggiungimento degli obiettivi prefissati in termini di sviluppo e riduzione della povertà?

Valmori, Simona (2002) Aiuto esterno e strategia di sviluppo: quali errori hanno impedito il raggiungimento degli obiettivi prefissati in termini di sviluppo e riduzione della povertà? Bologna: Dipartimento di Scienze economiche DSE, p. 23. DOI 10.6092/unibo/amsacta/4859. In: Quaderni - Working Paper DSE (439). ISSN 2282-6483.
Full text available as:
[img]
Preview
Text(pdf)
License: Creative Commons Attribution Non-commercial

Download (358kB) | Preview

Abstract

Negli anni ’90 si è verificato un progressivo trend discendentedell’assistenza ufficiale allo sviluppo, conseguenza di una sorta di “affaticamento” da aiuto diffusasi tra i paesi del Nord1. Il dibattito sull’efficacia degli aiuti ha registrato l’intervento di posizioni molto diverse tra loro, mentre le ricerche econometriche utilizzate hanno portato a risultati contradditori; nonostante ciò, l’evidenza dell’analisi cross country mostra che in media i successi hanno pesato più dei fallimenti, quindi si può affermare che l’aiuto ha funzionato bene. Come si spiega allora la drammatica situazione che metà della popolazione mondiale sta vivendo? Come mai il bilancio di vent’anni di aggiustamento è così negativo, e la comunità internazionale non è in grado di mantenere gli obiettivi fissati all’interno della strategia di riduzione della povertà decisa nelle sedi istituzionali? Attraverso l’analisi dei dati e dei documenti di valutazione delle istituzioni internazionali, si giunge alla conclusione che è mancato un reale impegno da parte dei paesi del Nord e della comunità internazionale ad affrontare il fenomeno della povertà mondiale, nonché la disponibilità all’erogazione delle risorse necessarie, mentre le strategie elaborate sono state fortemente insufficienti e inadeguate rispetto all’obiettivo a lungo termine di sradicamento della povertà. La posizione espressa dal Genoa Non Governmental Iniziative è molto netta: è necessario affrontare in modo urgente il problema con una strategia che consideri prioritario l’obiettivo di medio termine di riduzione della povertà, definita ed implementata dai paesi del Sud con l’aiuto e la collaborazione reale dei paesi del Nord, ma soprattutto è fondamentale rivedere il fenomeno della globalizzazione mondiale, strettamente legato con quello della povertà.

Abstract
Document type
Monograph (Working Paper)
Creators
CreatorsAffiliationORCID
Valmori, Simona
Keywords
Povertà, sviluppo, aiuto esterno, strategia, aggiustamento strutturale.
Subjects
ISSN
2282-6483
DOI
Deposit date
15 Mar 2016 09:40
Last modified
15 Mar 2016 09:40
URI

Other metadata

Downloads

Downloads

Staff only: View the document

^