Epigrafi greche dell'Italia bizantina (VII-XI secolo)

Fiori, Francesca (2008) Epigrafi greche dell'Italia bizantina (VII-XI secolo). Bologna, IT: CLUEB, p. 316. DOI 10.6092/unibo/amsacta/2494.
Full text disponibile come:
[img]
Anteprima
Documento PDF
Download (20MB) | Anteprima

Abstract

André Guillou, a cui va il merito di aver sistematicamente accorpato ed esaminato nel suo Recueil des inscriptions grecques médiévales d’Italie la maggior parte delle iscrizioni che si riferiscono al periodo della dominazione bizantina o più propriamente roméa d’Italia, ha offerto attraverso questo ampio corpus un apporto fondamentale all’epigrafia delle aree provinciali dell’Impero insieme alle raccolte di iscrizioni e ai contributi pubblicati nelle riviste specialistiche che consentono di applicare ai reperti epigrafici un’indagine sistematica sul piano comparativo. Il presente studio, comprendente un’indagine di tipo storico e filologico, nonché un’analisi grafica, si rivolge ad alcune significative testimonianze epigrafiche dei ceti dirigenti dell’amministrazione bizantina d’Italia, in un periodo compreso fra l’età di Eraclio (610-641) a quella di Basilio II (976-1025), che hanno suscitato un particolare interesse per l’elevato apporto ideologico-politico e per la loro dislocazione territoriale, che ci proietta nell’ampio panorama storico e culturale dei contesti geopolitici dell’Esarcato, dei Ducati e del Catepanato d’Italia. Tali testimonianze unitamente alle tracce di munificenza lasciate dai funzionari di rango più o meno elevato dell’amministrazione imperiale contribuiscono a chiarire più di un aspetto della storia socio-culturale dell’Occidente bizantino.

Abstract
Tipologia del documento
Monografia (Libro)
Autori
AutoreAffiliazioneORCID
Fiori, Francesca
Parole chiave
epigrafia bizantina
Settori scientifico-disciplinari
DOI
Data di deposito
04 Lug 2008
Ultima modifica
16 Mag 2011 12:08
URI

Altri metadati

La presente opera può essere liberamente consultata ed utilizzata, può essere riprodotta in via permanente in formato digitale (c.d. salvataggio) e può esserne effettuata la stampa su carta con apparecchiature private (senza ricorso a terzi operatori professionali), per fini strettamente ed esclusivamente personali, di ricerca o didattica, con espresso divieto di qualunque utilizzo direttamente o indirettamente commerciale, salvo diverso accordo espresso fra il singolo utente e l'autore o il titolare dei diritti sull'opera. E' altresì consentita, sempre per i medesimi fini sopra citati, la ritrasmissione via rete telematica, la distribuzione o l'invio in qualunque forma dell'opera, compresa quella con indirizzamento personale per via telematica (e-mail), purchè sia sempre chiaramente indicato il link completo alla pagina del Sito di Alma DL in cui detta opera è presente. Ogni altro diritto sull'opera è riservato.

Statistica sui download

Statistica sui download

Gestione del documento: Visualizza il documento

^