Sull'uso dei test in econometria

Orsi, Renzo (1993) Sull'uso dei test in econometria. Bologna: Dipartimento di Scienze economiche DSE, p. 18. DOI 10.6092/unibo/amsacta/5190. In: Quaderni - Working Paper DSE (167). ISSN 2282-6483.
Full text available as:
[img]
Preview
Text(pdf)
License: Creative Commons Attribution Non-commercial

Download (196kB) | Preview

Abstract

Si presentano le diverse utilizzazioni dei test in econometria e si considerano le critiche che ad essi vengono rivolte, in particolare con riguardo alle proprietà statiche di tali procedure. Viene precisato il concetto di replicazione in econometria, cercando di motivare perchè esso non venga utilizzato nei lavori di econometria applicata. Vengono precisate le relazioni esistenti tra la teoria economica e i dati empirici, in considerazione del fatto che la prima non si applica direttamente ai dati ma tra essa e i secondi si colloca il modello empirico. Al fine di tenere conto della natura non sperimentale dei dati economici viene presentato un approccio alternativo, detto della “riduzione statistica”, che in molte situazioni porta ad ottenere un'evidenza empirica più attendibile, ed è quindi più adeguato per riassumere l'informazione contenuta nei dati, fornendo un supporto più affidabile al decisore economico. Cercando di entrare nel merito delle diverse utilizzazioni dei testi in econometria si propone di classificarli in procedure di validazione di modelli, che soddisfano i requisiti statistici standard, e in procedure dette di “ricerca” della specificazione di un modello, che più che test statistici veri e propri vengono considerate strumenti di scelta facenti parte di un criterio di selezione dei modelli, nell'ambito dell'approccio della riduzione statistica.

Abstract
Document type
Monograph (Working Paper)
Creators
CreatorsAffiliationORCID
Orsi, Renzo0000-0001-7770-1014
Subjects
ISSN
2282-6483
DOI
Deposit date
10 Jun 2016 09:29
Last modified
10 Jun 2016 09:29
URI

Other metadata

Downloads

Downloads

Staff only: View the document

^