Frames, Transitivity Structures e gerarchie di potere tra personaggi: Harry Potter affronta Lord Voldemort in The Sorcerer's Stone

Luporini, Antonella (2009) Frames, Transitivity Structures e gerarchie di potere tra personaggi: Harry Potter affronta Lord Voldemort in The Sorcerer's Stone. Bologna: Centro di Studi Linguistico-Culturali (CeSLiC), DOI 10.6092/unibo/amsacta/2641. In: Quaderni del CeSLiC. Occasional papers A cura di: Miller, Donna Rose. ISSN 1973-221X.
Full text available as:
[img]
Preview
PDF
License: Creative Commons Attribution Non-commercial

Download (326kB) | Preview

Abstract

Partendo dal riconoscimento del ruolo centrale svolto dal testo all'interno di un'opera letteraria, non solo come discriminante delle sue possibili interpretazioni (Eco, 1990 [2004]), ma anche in quanto materia prima di un'arte crafted with language (Hasan, 2007), il presente lavoro indaga le modalità  con cui le strutture linguistiche guidano il lettore nel processo semiotico, scegliendo come case study un brano tratto dal primo libro della serie di Harry Potter, della scrittrice britannica contemporanea J.K. Rowling. Scopo dell'analisi è evidenziare come le costruzioni grammaticali e le scelte lessicali rappresentino il rapporto di potere che si instaura tra il protagonista (Harry Potter) e l'antagonista (Lord Voldemort) nel contesto del loro primo scontro frontale, servendosi degli strumenti forniti da due teorie linguistiche distinte ma, per certi aspetti, complementari: la Frame Semantics di C.J. Fillmore e il ramo della Systemic Functional Linguistics di M.A.K. Halliday relativo al Transitivity System. Nell'ottica di Fillmore, infatti, le unità  lessicali realizzate a livello sintagmatico in una produzione linguistica sono in grado di attivare nella mente dei partecipanti alla comunicazione scene cognitive complesse (frames), di cui mettono in rilievo solo alcuni aspetti, indicando una precisa "prospettiva" su un evento. Nel sistema di Transitivity hallidaiano, invece, l'attenzione è rivolta alla lingua come meccanismo di rappresentazione di contenuti esperienziali, fondato sull'associazione tra elementi lessico-grammaticali che compongono la frase e Processes, Participants e Circumstances di varia natura. L'autrice, integrando avvedutamente i due quadri teorici, espone una visione complessiva dei fattori su cui si basano la comprensione e l'interpretazione da parte del lettore nell'ambito del brano oggetto di studio. Il lavoro si pone al tempo stesso come ideale punto di partenza per uno sviluppo della ricerca in chiave intertestuale e intersemiotica. Concetti chiave: "arte verbale", systemic functional linguistics, frame semantics, transitività , Harry Potter

Abstract
Document type
Monograph (Essay)
Creators
CreatorsAffiliationORCID
Luporini, Antonella
Keywords
arte verbale, systemic functional linguistics, frame semantics, transitività , Harry Potter
Subjects
ISSN
1973-221X
DOI
Deposit date
29 Sep 2009 08:52
Last modified
07 Jul 2015 13:00
URI

Other metadata

All users are allowed to access freely to the work, to reproduce, use, distribute, transmit and publicly display it and to produce and distribute derivative works, in any digital format, for a strictly personal private use or for teaching or research purposes, with express prohibition of any direct or indirect commercial use. Users are also authorized by the right holder to reproduce a limited number of printed copies of the work for their own personal use. In any case, moral rights of the author /s should be respected, mainly adequately acknowledging the right of paternity.

Downloads

Downloads

Staff only: View the document

^