Soggetti deboli e amministrazione di sostegno: prime riflessioni

Tampieri, Maura (2012) Soggetti deboli e amministrazione di sostegno: prime riflessioni.
Full text available as:
[img]
Preview
PDF
Licence: Creative Commons Attribution Non-commercial

Download (227kB) | Preview

Abstract

Nel presente contributo l’A. analizza l’istituto dell’amministrazione di sostegno, introdotto nel nostro ordinamento con la legge 9 gennaio 2004, n. 6, che rappresenta una risposta all’esigenza, sempre più avvertita, di offrire assistenza alle persone disabili. Il lavoro affronta il problema relativo alla distinzione tra la misura di protezione dell’amministrazione di sostegno e quelle ormai desuete dell’interdizione e dell’inabilitazione, per la soluzione del quale vengono presi in esame gli orientamenti espressi dalla Corte costituzionale, dalla Corte di Cassazione e dalla giurisprudenza di merito, nonché le opinioni espresse dalla dottrina. L’A. descrive quindi la categoria dei soggetti deboli e la necessità di offrire piena tutela alle persone svantaggiate, con i loro diritti fondamentali, la loro identità e la loro dignità che non vanno ritagliati su una realtà ristretta e diversa; tutto ciò alla luce dei principi espressi dalla legislazione nazionale e sovranazionale. Il lavoro inoltre prende in considerazione il ricorso per l’istituzione dell’amministrazione di sostegno, con particolare riguardo al ruolo del giudice tutelare, alla scelta dell’amministratore di sostegno e all’oggetto dell’incarico. Particolare attenzione è dedicata alle direttive anticipate di trattamenti sanitari, espresse dal beneficiario dell’amministrazione di sostegno.

Abstract
Document type
Article
Creators
CreatorsAffiliationORCID
Tampieri, Maura
Keywords
Soggetti deboli, tutele, amministrazione di sostegno, interdizione, inabilitazione.
Subjects
DOI
Deposit date
05 Jun 2012 07:14
Last modified
12 Nov 2012 13:59
URI

Other metadata

Downloads

Downloads

Staff only: View the document

^