Uno sguardo sulla musica nei culti e nei riti della Magna Grecia e della Sicilia

Bellia, Angela (2014) Uno sguardo sulla musica nei culti e nei riti della Magna Grecia e della Sicilia. DOI 10.6092/unibo/amsacta/5422. In: Musica, culti e riti nell’Occidente greco. A cura di: Bellia, Angela. Pisa-Roma: Fabrizio Serra, pp. 13-46. ISBN 978-88-8147-438-7. In: TELESTES. Studi e ricerche di archeologia musicale nel Mediterraneo A cura di: Bellia, Angela.
Full text disponibile come:
[img]
Anteprima
Documento di testo(pdf) (Estratto da libro)
Licenza: Creative Commons Attribution

Download (9MB) | Anteprima

Abstract

La riflessione sulla musica come fattore di forte coesione culturale e religiosa e di rete di scambi delle popolazioni greche d’Occidente attende ancora uno studio sistematico e complessivo che aiuterebbe a comprendere non solo la rielaborazione della funzione della musica e del far musica nelle singole poleis, ma anche a porre la questione della musica come mezzo del dialogo interculturale fra le comunità greche e gli ambienti indigeni. Se da un lato le pratiche musicali dei Greci d’Occidente erano legate al contesto geografico e ai particolari culti collettivi e alla religiosità domestica e funeraria ed espresse in mito, rito e immagine, dall’altro la musica era intrecciata in maniera complessa con la costruzione delle identità culturali delle varie comunità e intimamente legata alla loro struttura sociale.

Abstract

Statistica sui download

Statistica sui download

Gestione del documento: Visualizza il documento

^